Top Social

Spotify

Image Slider

mercoledì 6 dicembre 2017

La mia verità


Mi lamento continuamente. Sono un insofferente cronico della vita, odio vedere delle cose, che poi magari faccio per primo. Ma sai cos'è, forse ho un problema che m'ha trasmesso la gente attorno: ho bisogno di lamentarmi, per poter passare il tempo e non vivere l'attimo. Preferiamo molte volte stare a parlare per ore di ciò che non va, evitando di vedere quello che magari luccica, qualche aspetto positivo che in fondo si palesa e ci dice "ehi, sono qui!". Però vedi, caro Diario, qua di cose che non vanno ce ne sono tante.
mercoledì 29 novembre 2017

Quanta bellezza

no, questa non è bellezza

Quanta bellezza. Un disco di Cremonini è bellezza. Guardarsi allo specchio è bellezza. Accettarsi, compatire e rilanciare è bellezza. Quella soggettività che ci appartiene, che cambia da ognuno di noi il modo in cui interpretiamo la vita. Siamo esseri umani, l'uno diverso dall'altro, nella bellezza di un unico mondo. Ma la bellezza, beh, per quanto sia sinonimo anche di oggettività, cambia di persona in persona.

giovedì 23 novembre 2017

Benvenuti a Casa


Qualche settimana fa stavo facendo la spesa. Arrivai in cassa e dopo aver aspettato circa 45 minuti della mia vita in coda, per colpa di una ragazza che non trovava la carta per pagare, toccò a me. Sono due le situazioni che mi capitano in questi contesti: o il cassiere è di una lentezza disarmante, tenendomi quindi ostaggio per altri quindici minuti, oppure nemmeno il tempo di mettere le mani dentro le tasche per tirare i soldi, che tutta la spesa è già stata passata con relativo record del mondo dei cassieri e annessa premiazione.
domenica 5 novembre 2017

Pedala


Nell'ultimo periodo ho avuto un debole per il bike sharing. Questo fatto che a Milano sono arrivate le Mobike e le Ofo, mi ha incentivato a provare questo servizio. I mezzi pubblici a volte mi piacciono da morire, altre volte li detesto.
giovedì 2 novembre 2017

Logico




7:30. La sveglia è già suonata da mezz'ora, ma il tepore del tuo piumone ti costringe a non muoverti. Provi due volte a mettere la gamba fuori dal letto, ma una sensazione di gelo pervade i tuoi sensi.
venerdì 27 ottobre 2017

Se non ci fosse stato il FLA (Diario delle mie Altrecose)


Quanto sarebbe bello sapere in partenza quando una scelta è giusta o no? Sinceramente fino ad un certo punto. Sarebbe bello, perchè ci permetterebbe di evitare gli errori, ma allo stesso tempo terribile, perchè ci toglierebbe quel brivido e quella possibilità di crescere dagli errori che commettiamo. Io di errori, nella mia brevissima vita, ne ho compiuti parecchi, ma questo pezzo qui non vuole addentrarsi in considerazioni intricate da anziano uomo vissuto.
mercoledì 25 ottobre 2017

Mi fido di te


Io ho molta paura delle persone. Chiederei l'aiuto di un dottore, se non fosse che molte volte mi sento a disagio solo a pensarlo. Soffro d'ansia, sono un ipocondriaco della vita e non riesco a nascondere il mio terrore di fronte agli avvenimenti della vita. Forse per sincerità, forse per esibizionismo, ma non posso tenere nascosto il mio stato d'animo o qualcosa che so.
martedì 10 ottobre 2017

Quattro anni

Penso ad un incipit, ad un ingresso, ad un inizio. Ad una novità. Ma di nuovo in realtà, nel mondo, ogni giorno accade qualcosa che in poco tempo diventa già passato. Ogni secondo che passa rende obsoleto il secondo prima. Ogni anno vola via come il vento, staccandosi come una strappata da un libro e planando dentro un cassetto aperto, che poi si chiude ogni 31 di ogni anno nuovo. 

I social ci hanno cambiato la vita. Abbiamo tra le mani un autentico diario della nostra vita, un album di foto, pensieri e tracce del nostro essere. La nostra vita sembra un ibrido, tra la realtà e la virtualità. E rimaniamo incapaci di capire quella linea sottile che divide questi due mondi. L'altro giorno un amico mi ha rivelato che ha deciso di cancellarsi da ogni social. Sono rimasto stupito, gli ho chiesto:"Ma stai bene?". Lui sta bene, anzi benone, e forse meglio di tutti noi sociopatici. Mi sembra assurdo: ogni anno che passa, ci ritroviamo nel futuro ancor prima di rendercene conto. Ma c'è ancora chi ritorna al passato (o al futuro).